4 consigli per scegliere un CRM per il B2B
23 aprile 2024
CRM

4 consigli per scegliere un CRM per il B2B

1. I migliori consigli per scegliere un CRM

È di fondamentale capire le esigenze aziendali prima di scegliere quale sistema di gestione delle relazioni con i clienti (CRM)scegliere. Ogni CRM ha caratteristiche specifiche e la selezione dipende dalla capacità di mixare:

- le esigenze dei team interni coinvolti;

- il budget a disposizione;

- il livello di digitalizzazione interna;

- i tempi di implementazione.

Un CRM ben progettato e adattato alle necessità aziendali può svolgere un ruolo fondamentale nel:

- migliorare l'efficienza operativa;

- la gestione delle relazioni con i clienti;

- l'esperienza complessiva del cliente.

Tuttavia, per ottenere questi benefici, è essenziale che la scelta del CRM sia guidata da una comprensione approfondita delle esigenze aziendali.

2. Coinvolgi i team interni

Prima di selezionare un CRM è utile coinvolgere tutti i team interni che saranno coinvolti nell'utilizzo del sistema. Ciò include reparti come vendite, marketing, servizio clientie supporto tecnico.

Ognuno di questi team potrebbe avere esigenze e requisiti specifici per quanto riguarda la gestione delle relazioni con i clienti.

Una valutazione completa delle esigenze di ciascun reparto aiuterà a identificare le funzionalità richieste e a garantire che il CRM selezionato soddisfi le aspettative di tutti gli stakeholder interni.

3. Definisci il budget a disposizione

Il budget a disposizione gioca un ruolo cruciale nella scelta del CRM.

È importante definire un budget realistico e cercare un sistema che offra il miglior rapporto qualità-prezzo.

Ciò significa valutare attentamente le funzionalità offerte da ciascun CRM in relazione al costo. Alcuni CRM potrebbero offrire funzionalità avanzate ma a un prezzo elevato, mentre altri potrebbero essere più accessibili ma con funzionalità limitate.

Una valutazione accurata del rapporto tra le esigenze aziendali e il budget disponibile aiuterà a prendere la decisione giusta.

4. Verifica il tuo livello di digitalizzazione interna

Il livello di digitalizzazione interna è un altro fattore fondamentale.

Se l'azienda ha già adottato altre soluzioni software o ha un sistema IT complesso, è importante valutare la compatibilità e l'integrazione del CRM con gli attuali sistemi in uso.

L'implementazione di un nuovo CRM richiede tempo e risorse, e un'integrazione agevole con l'infrastruttura esistente può semplificare notevolmente il processo di adozione.

E questo va di pari passo con la capacità del CRM di adeguarsi ai processi aziendali con quella necessario grado di personalizzazione richiesto nella maggior parte delle aziende in qualsiasi settore.

5. Verifica quanto tempo hai a disposizione 

Infine, i tempi di implementazione sono un altro aspetto cruciale da valutare.

Alcuni CRM richiedono più tempo per essere implementati completamente, mentre altri possono essere pronti all'uso in tempi più brevi ma non sono integrati con i sistemi già presenti in azienda.

È importante considerare l'urgenza e la tempistica delle esigenze aziendali al fine di evitare ritardi e interruzioni delle operazioni quotidiane.

6. Conclusione 

In conclusione una volta definiti strategia e obiettivi di medio-lungo periodo in sintesi dovresti:

  1. avere a disposizione un budget adeguato per sostenere il progetto e per farlo crescere nel tempo sulla base delle evoluzioni aziendali;
  2. fare una valutazione attenta delle esigenze aziendali partendo dai processi e dalle persone. Sarà poi lo strumento ad essere adattato nella fase di personalizzazione, ai processi di quella specifica PMI;
  3. analizzare le caratteristiche e le performance di ciascuna piattaforma software a disposizione sul mercato: gestione del reparto vendite, gestione dei progetti, gestione delle manutenzioni, gestione del call center;
  4. ottenere il coinvolgimento dei team interni.